Lepore in vacanza a casa: “Lecce è la mia città. Mi mancherà sempre”

Ottica Salomi

LECCE – Lecce, il Lecce, il Salento, la sua terra e la sua storia: per Checco Lepore tutti questi elementi sono la vitamina della vita e saranno tatuati per sempre nel suo cuore. L’amato ex capitano giallorosso, ora al Monza di Silvio Berlusconi, si racconta e ricorda con affetto, insieme ad un infinito entusiasmo, i tifosi salentini, i suoi tifosi, e racconta l’esperienza con la maglia rossobianca, con cui nella scorsa stagione ha collezionato 43 presenze e tre gol; ed augura le migliori fortune alla squadra di Fabio Liverani anche per il prossimo campionato.

Quanto le manca Lecce e il suo Salento? 

“Lecce è la mia città, dove sono nato e cresciuto, manca e mi mancherà sempre. Infatti, quando posso ci ritorno spesso”.

Ha sperato che i giallorossi potessero rimanere in massima serie?

“Ci ho sperato tantissimo fino alla fine, perché se lo meritavano tutti, la gente e tutti i componenti, anche la società. Per me è stato un colpo al cuore fortissimo”.

Quanto è cresciuto Lepore in questo periodo nel Monza?

La mia è una nuova esperienza che ti aiuta a crescere. Sto bene e mi sono avvicinato anche a mia moglie e alla mia bimba ed è importante anche questo, perché ti aiuta ogni giorno”.

Che effetto le farà incontrare la squadra di Liverani da avversario nel “suo” Via del Mare”?

“Ci pensavo proprio l’altro giorno, ci sarà la mia gente nella la mia città. Spero che ci sarà tantissima gente, perché sarà un’emozione indescrivibile”.

Un messaggio ai tifosi del Lecce che non l’hanno mai dimenticata.

Continuate ad avere fiducia in questa società, perché loro ci mettono tanto cuore e faranno di tutto per riportare il Lecce dove merita”.

C. Tommasi

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*