Uffici postali, i sindacati: poco personale, si rischia il collasso

LECCE- E’ indirizzata ai vertici delle poste leccesi e dell’area Sud la lettera delle Segreterie Provinciali SLC-CGIL UILPOSTE Confsal-Com Failp-CISAL che denunciano la grave carenza di personale “Che- dicono- ormai ha assunto dimensioni croniche ed insopportabili. Gli Uffici Postali hanno un organico ridotto all’osso, con presenze in servizio dal 50% al 25% creano un grande disagio alla clientela che è obbligata a sopportare ore di fila fuori dagli uffici con temperature vicine ai 40°C. Non sono poche le denunce che ci giungono dai direttori e dagli sportellisti, che spesso si vedono costretti a chiamare le forze dell’ordine per mantenere la calma di clienti infuriati, che se la prendono con gli impiegati rivolgendo loro ingiurie, parolacce, rimproveri, se non vere e proprie minacce personali.

Risultano inoltre incomprensibili le continue richieste aziendali di restare in ufficio in attesa del servizio di distribuzione valori che sta rendendo una pessima prestazione sul territorio salentino, nonché la richiesta di partecipazione a corsi di formazione on-line. I sindacati chiedono un immediato intervento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*