Sticchi Damiani: “Si apre un nuovo ciclo. Corvino il migliore d’Italia nel ruolo”

Ottica Salomi

LECCE – Il presidente Saverio Sticchi Damiani, presso il Palazzo dell’ex Banco Di Napoli, ha presentato Pantaleo Corvino, il nuovo Responsabile dell’Area Tecnica del Lecce, nei suoi occhi tanta soddisfazione: “Sono molto emozionato e ripartire immediatamente con un nuovo ciclo è un segnale fortissimo. Per questo abbiamo fatto tutto velocemente e in fretta. La scossa elettrica -ha chiosato il numero uno dei giallorossi- si ha nel presentare un ritorno che è clamoroso per una squadra di B. Per questo abbiamo convinto Corvino”.

Si vuole aprire un nuovo ciclo rispetto al precedente, durato quattro anni: “Non un percorso legato agli obiettivi di risultato. Ringrazio Mauro Meluso per aver incarnato i valori di questa società. La responsabilità della retrocessione è di tutti. Ma vogliamo cambiare rotta. Abbiamo preso il migliore d’Italia per questo ruolo. Lui in B è una forzatura, ma dettata dal ruolo. Tra di noi c’è amicizia e con lui mi sono sempre consultato. Anche Meluso è stata un’intuizione di Pantaleo. Ci ha dato spesso delle intuizioni positive”.

Niente voli pindarici, ma andrà fatto tutto con equilibrio: “Il progetto è per rendere ancora più solito il club. Penseremo al budget anche per il settore giovanile. Faremo scelte ponderate senza sperperare. Abbiamo un budget onesto per la serie B. Con Corvino il rapporto sarà triennale che è il minimo per patrimonializzazione. Avremo una seria programmazione nei tempi giusti ma se ci sarà da sognare lo faremo”.

Infine, un commento sul nuovo responsabile dell’Area Tecnica: “Abbiamo preso un cavallo di razza. I suoi ‘dati’ sono incredibili, ma il fatto che ha fatto tre volte la B vincendola per tre volte non deve dare messaggi sbagliati. In A ha 600 gare all’attivo, ha partecipato tre volte alla Champions e ha fatto bene anche nel settore giovanile”.

C. Tommasi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*