Petriccione vuole rimanere, messaggio d’amore a tutto l’ambiente

Jacopo Petriccione, centrocampista del Lecce, foto Pinto

LECCE – Jacopo Petriccione è innamorato di Lecce, del Lecce, e dei tifosi del Lecce, anche se è un pezzo pregiato dello scacchiere giallorosso e potrebbe anche essere ceduto continuando così a girovagare come ha sempre fatto nella sua carriera. Nato a Gorizia, cresciuto nel Cagliari, passato nelle giovanili della Fiorentina, poi alla Pistoiese prima di approdare in B a Terni nell’anno di Liverani che poi lo ha voluto a Lecce dopo la breve parentesi a Bari.

Ed in maglia giallorossa il centrocampista che assomiglia a Modric è diventato “Modriccione” per tutti e si è consacrato attirando le attenzione di altri club della serie A, tra tutti l’Udinese che potrebbe spingere per averlo e si vocifera del Verona. Quel che accadrà lo vedremo ma intanto lui, dopo pochi giorni dalla retrocessione in B lancia un segnale d’amore per tutti e fa capire di voler rimanere. Lo fa dal suo profilo Instagram postando una bellissima foto del giorno della promozione in A, insieme alla sua compagna Maria Teresa, in quell’11 maggio in cui fu lui a dare il via alle danze e alla festa col suo gol allo Spezia.

Petriccione posta questo messaggio:

“Ho aspettato un po’ per scrivere qualcosa che potesse esprimere ciò che sento e ho voluto aspettare perché spesso non tutto ciò che accade è realmente “ giusto”. I tanti sacrifici fatti assieme ai miei compagni, la stanchezza fisica, il sudore di questo mese e mezzo dopo un periodo duro per tutta l’Italia non ci ha premiati nonostante questa squadra ha, con le nostre forze, cercato in tutte le maniere possibili di premiare una città a cui, purtroppo, è stata negato anche di entrare in casa propria per sostenerci… Non è una giustificazione, certo, ma ho sempre creduto che l’energia dei nostri tifosi sarebbe stata per noi qualcosa di speciale e importante… Ora, a distanza di giorni, credo che sia giusto vivere questo presente rialzandoci tutti assieme a testa alta non facendo mancare mai impegno e amore per una città che mi ha regalato tanto sia calcisticamente che nella vita di tutti i giorni… Non siamo usciti di scena , siamo solo pronti di nuovo a rinascere ancora più forti… – Poi conclude così – Intanto grazie a tutti voi e chiudo questo post con una frase che amo ‘ non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta ’… A presto in giro per le vie di Lecce 🟡🔴💪❤️”

Tra serie A, serie B, e Coppa, ha vestito la maglia giallorossa per 68 volte siglando 12 assist e 2 gol in serie B contro Ascoli e Spezia. E se dovesse rimanere, forte anche del contratto fino al 2023, così come si augurano i tifosi, per ringhiare ancora a centrocampo, si avvicinerebbe alle 100 presenze, scrivendo ancora un’altra pagina ma lui è già scolpito nella storia del club di Via Col. Costadura con quel gol nell’ultima gara nel giorno della promozione.

 

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*