Lecce: da Corvino a Liverani, con un parco calciatori da rivedere per la B

LECCE (di M.Cassone) – L’Unione Sportiva Lecce si è proiettata subito nel futuro, ha metabolizzato la triste retrocessione ma ha guardato avanti, con le idee chiare, e come abbiamo già avuto modo di raccontare si affida nelle mani di PANTALEO CORVINO che sarà il responsabile di tutta l’area tecnica ed avrebbe già deciso, in piena sintonia con la società, che Fabio Liverani deve far parte del nuovo progetto.

Il prossimo campionato di Serie B alzerà il sipario il 26 settembre per chiudere poi il 7 maggio ed il calciomercato accenderà le luci il 1° settembre e le spegnerà il 5 ottobre.

Corvino ha poco più di un mese e mezzo per dare un volto nuovo al Lecce che però fortunatamente non dovrà ripartire da zero perché ha un parco calciatori importante.

Il problema più grande è quello di ritrovarsi senza attaccanti perché Babacar, Farias e Lapadula tornano al mittente, insieme agli altri prestiti Paz, Dell’Orco, Barak, Deiola e Saponara. Per quanto riguarda Lapadula e Saponara il diesse salentino potrebbe anche tentare di affondare il colpo per riaverli anche nella serie cadetta.

I calciatori di proprietà invece sono Gabriel, Vigorito, Lucioni, Benzar, Meccariello, Rosettini, Vera, Rispoli, Petriccione, Tachtsidis, Shakhov, Majer, Mancosu, Falco.

Proprio il Falco potrebbe spiccare il volo verso altri lidi, su di lui vivo l’interesse di Parma, Genoa e Sampdoria ha molto mercato in serie A così come Petriccione che potrebbe rimanere in A, interessa all’Udinese ed al Verona. Poi ovviamente bisognerà capire quali saranno i calciatori di proprietà che saranno ritenuti utili al nuovo progetto tecnico.

Donati, nonostante le voci di mercato lo accostino al Monza, potrebbe rimanere in giallorosso, poiché è stato tra i migliori da quando è arrivato a gennaio, fino alla fine.

Si partirà dunque per provare subito la scalata alla massima serie con Corvino e Liverani, manca solo l’ufficialità.

Sarà un campionato diverso in cui non ci sarà la tecnologia VAR tanto discussa in serie A ed è stato presentato anche il nuovo pallone con cui si giocherà; per il 4° anno consecutivo sarà firmato da Kappa ed ha le grafiche con i colori della Lega B, rosso e verde della bandiera, azzurro del calcio italiano. Il suo nome è Kombat Ball 2021  è già pronto a rotolare su tutti i campi; ed è incredibile come il tempo passi così in fretta e si parli già della nuova stagione ma il calcio è così, anche questo è il bello del calcio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*