Vacanze sì, ma nelle mete più “rassicuranti”: Puglia in cima alla classifica

LECCE – E’ considerata in assoluto la meta più rassicurante sul fronte contagi, anche a livello internazionale. E per questo è la più gettonata.

È il dato restituito dall’indagine condotta da Swg sul turismo in Puglia nel 2020, realizzata per conto di Pugliapromozione. Il 16% degli intervistati sarebbe orientato a fare le vacanze in questa regione, in quanto ritenuta più sicura in relazione ai rischi connessi all’emergenza sanitaria, anche rispetto a destinazioni mediterranee quali Spagna, Croazia o Grecia.

I turisti intenzionati a raggiungere la Puglia propendono soprattutto per vacanze all’insegna del relax, di una full immersion nella natura e nelle località balneari, in particolare Salento e Gargano. Per quanto riguarda il periodo, agosto rimane il mese preferito, scelto dal 44% dei vacanzieri, ma un 33% indica anche settembre.

Ad essere intervistato tra il 29 giugno e il 6 luglio è stato un campione di 1.050 maggiorenni residenti in Italia.

Più della metà degli intervistati ha poi aggiunto di voler scegliere un’unica tappa stabile, al più concedendosi qualche escursione nelle immediate vicinanze. Il 14% invece non si muoverà affatto, riducendo al minimo i contatti.

La gran parte ha poi previsto una vacanza di circa una settimana o meno (57%), ma un 24% indica anche le due settimane.

La spesa media prevista dai viaggiatori è di circa 1.200 € complessivi, che vanno a coprire gruppi di due o più viaggiatori, anche se esiste una fascia di turisti individuali che prevedono di spendere tra 1.000 e 1.500 solo per sé. Le più richieste, infine, sono le strutture di piccole dimensioni – B&B (19%) e piccoli hotel (16%).

In linea con la marcata ricerca di tranquillità si registra , però, anche una forte richiesta di soluzioni all-inclusive e voglia di villaggi vacanze.

L’80% dei vacanzieri è molto o abbastanza sicuro che gestori di strutture ricettive, ristoranti, bar e spiagge rispettino le regole. Meno fiducia si nutre invece nei confronti dei comportamenti degli altri turisti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*