L’emergenza non si ferma, ma CuoreAmico corre più veloce

SALENTO- Non sono solo i numeri delle persone positive ai tamponi covid a descrivere l’andamento dell’emergenza. A dire che non è finita c’è la situazione economica disastrosa in cui la pandemia, e il conseguente lockdown, hanno gettato migliaia di famiglie, anche nel Salento. L’espressione “nuove povertà” in questo caso indica chi davvero da un giorno all’altro non è riuscito più a sbarcare il lunario. E spesso è impossibile anche fare la spesa, avere un piatto caldo in tavola. Per questo TeleRama, attraverso il suo cuore pulsante, CuoreAmico onlus, è scesa in campo immediatamente. Una raccolta alimentare senza precedenti, per andare laddove il bisogno chiamava. E ha chiamato da ogni comune, da ogni frazione, dalle parrocchie. E allora è lì che si va: dalla gente, a consegnare pacchi pieni di speranza, con la certezza della trasparenza e della concretezza che da 20 anni contraddistingue l’operato dell’associazione. Non un centesimo viene sottratto dalle donazioni: tutto finisce direttamente lì dove serve. Per questo vi mostriamo, tappa dopo tappa, le consegne di questi carichi speciali.

Ecco allora la carovana solidale arrivare al centro del Salento leccese, idealmente nel cuore tra le due coste, a Galatina. Prima tappa, la parrocchia di San Sebastiano Martire, da don Dario De Pascalis.

Sempre a Galatina, un’altra consegna è stata effettuata alla Parrocchia San Biagio, accolta da don Piero Mele.

Due passi a sud di Galatina, ad Aradeo, la carovana era attesa dagli amici dell’associazione Fratres, simbolo dell’amore per la donazione e la condivisione, insieme a don Graziano Greco.

Non c’è tempo per rifiatare: si riparte immediatamente, direzione Tuglie, da un emozionato don Maurizio Pasanisi, nella Parrocchia Maria Santissima Annunziata. Anche qui i grazie e i sorrisi sono commossi.


CuoreAmico ha bisogno ancora del sostegno di tutti, non si può fermare la solidarietà. Per partecipare alla raccolta alimentare si può usare il cc 800 della Banca Popolare Pugliese o effettuare un versamento, usando l’iban IT78H0526216080CC0800000800, con la causale “emergenza coronavirus aiuto famiglie distribuzione alimentare”. Per informazioni e richieste, è attivo anche il numero 350 /0410751.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*