Covid, nuove norme: nessun allentamento su mascherine, feste e trasporti. E’ ancora emergenza

LECCE – L’emergenza sanitaria non è finita. Nuovi contagi e nuovi focolai in diverse parti d’Italia preoccupano. Le nuove disposizioni del Governo si muovono quindi nella direzione del mantenimento di uno stato di allerta che impone le consuete precauzioni almeno sino al 31 luglio.

Successivamente, alla luce dei dati epidemiologici, il consiglio dei Ministri stabilirà se prorogarle o meno, con la ratifica del Parlamento. Al momento non sono previsti allentamenti, fermo restando le ordinanze regionali.

Resta l’obbligo di indossare le mascherine nei luoghi chiusi e quando non è possibile garantire la distanza interpersonale di un metro, così come rimane l’obbligo dell’igienizzazione delle mani quando si entra nei luoghi pubblici e sensibili: i musei, i negozi i centri commerciali, le palestre, tutte le attività di ristorazione, uffici, trasporti pubblici.

Tutto il personale impiegato in questi settori deve indossare sempre la mascherina.

Ancora no alla riapertura delle discoteche al chiuso, mentre concerti ed eventi pubblici rimangono ancora con ingressi contingentati. Torna l’imbarco del bagaglio a mano sugli aerei, quindi a bordo si potranno portare i trolley, vietati sino a questo momento perché vietato era l’utilizzo delle cappelliere, anche se sarà ogni compagnia a decidere a seconda dell’affollamento.

Sui treni si continueranno a mantenere i posti alternati, a meno che non siano disposti a file singole.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*