Abusivismo in spiaggia: maxi sequestro di oltre 500 attrezzature balneari

SALENTO- Nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro”, tra Torre San Giovanni e Santa Maria di Leuca sono stati denunciati  tre soggetti, sequestrati complessivamente 143 ombrelloni,302 lettini e 58 sedie sdraio e restituite alla libera fruizione oltre 1.950 mq. di spiaggia libera e 2.000 mq. di specchi acque

In particolare, a Torre San Giovanni di Ugento, i militari hanno accertato l’abusiva occupazione di 2 aree demaniali marittime adiacenti ad uno stabilimento balneare. Il proprietario aveva di fatto raddoppiato l’area in concessione, occupando abusivamente circa 1.880 mq. di spiaggia libera, con ombrelloni e lettini. Analoga situazione a Santa Maria di Leuca, in località Felloniche a Patù, dove un noleggiatore di attrezzature balneari si era “impossessato” di una parte di spiaggia libera, pari a circa 70 mq., collocando ombrelloni e lettini. Anche in questo caso l’area è stata liberata e restituita alla libera fruizione dei cittadini.

Sempre in località Torre San Giovanni d’Ugento il personale del locale Ufficio Marittimo ha accertato l’abusiva occupazione di uno specchio acqueo di 2000 mq., mediante il posizionamento a mare di 10 boe di colore giallo all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione.   Anche in questo caso il proprietario dello stabilimento è stato deferito all’Autorità Giudiziaria

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*