Lecce sprecone, con il Cagliari termina 0-0

CAGLIARI – Termina 0 a 0 alla Sardegna Arena tra Lecce e Cagliari nella 32^ giornata del campionato di serie A.

Dopo la vittoria con la Lazio i giallorossi racimolano un punto ma sprecano tante occasioni utili per fare bottino pieno.

I primi venti minuti i padroni di casa comandano il gioco e potrebbero passare in vantaggio con Naingolann e Simeone, successivamente entra in partita il Lecce che potrebbe sbloccare la gara prima con Falco, poi con Babacar e con Saponara. Nel secondo tempo occasioni per Babacar e Farias ma Cragno compie parte spettacolari.

Il Cagliari chiude in avanti ma la gara non si sblocca. Termina a reti bianche.

Il Lecce va a 29 punti e subisce il sorpasso del Genoa che passa a 30 dopo aver battuto la Spal.  Da valutare le condizioni di Falco e Calderoni usciti per infortunio.

La squadra di Liverani ha dimostrato di essere viva, determinata, compatta, e di poter lottare fino alla fine per rimanere in serie A.

Un punto che sostanzialmente può essere accolto con ottimismo, adesso testa alla Fiorentina che mercoledì arriverà al Via del Mare.

PRIMO TEMPO – Walter Zenga con il 3-4-1- 2 manda in campo Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Mattiello, Rog, Nandez, Ionita; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro.

Fabio Liverani, senza Meccariello, Rossettini e Lapadula sceglie con il 4-3-2-1 Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni; Mancosu (c), Petriccione, Barak; Saponara, Falco; Babacar.

Arbitra Daniele Orsato di Schio.

Dopo appena due minuti Nainggolan si inserisce tra le linee e prova il tiro ma Barak ribatte e fa ripartire il Lecce.

Al 5° Simeone prova a combinare con Jao Pedro ma Lucioni libera.

Al 7° Nandez prova il diagonale da fuori ma la sfera termina sui cartelloni pubblicitari.

Il Cagliari è aggressivo, il Lecce soffre i movimenti di Nainggolan e Simeone.

Al 18° Jao Pedro imbuca Simeone che però calcia fuori.

Gli ospiti fanno poco, provano a ripartire ed anche a saltare il centrocampo del Cagliari per servire l’unica punta Babacar.

Dopo 20 minuti però i salentini iniziano a graffiare.

Alla prima vera occasione, al 21°, però tremano i padroni di casa: Barak serve Falco che calcia di sinistro la Cragno si salva in angolo.

Sugli sviluppi Saponara calcia para Cragno riprende Babacar che da ottima posizione sbaglia e calcia sul palo.

Al 23° Donati la mette in mezzo all’area e Saponara incorna ma Cragno para ancora.

Al 24° Ionita prova dalla lunga distanza e carambola in corner: sugli sviluppi Gabriel cattura la sfera.

Alla mezzora cambio nel Cagliari: Nainggolan infortunato fuori dentro Ragatzu.

Subito dopo Mancosu batte un calcio di punizione e impegna Cragno.

Al 32° cambio nel Lecce: esce Falco per noie fisiche, dentro Farias.

Al 40° infortunio per Calderoni, al suo posto Rispoli.

Al 43° super occasione per il Lecce con Saponara che servito da Mancosu entra in area e calcia ma strozza il tiro e la sfera termina di poco fuori.

Dopo 5 minuti di recupero tutti negli spogliatoi. Risultato bloccato sullo 0 a 0.

SECONDO TEMPO – Il Lecce inizia in avanti a differenza del primo tempo ed il Cagliari si difende.

Al 52° Mattiello la mette in mezzo e Paz la butta fuori, in corner: sugli sviluppo Barak allontana in fallo laterale.

Al 54° Farias cede a Barak ma Klavan lo butta già al limite esterno dell’area di rigore, punizione per il Lecce. Batte Mancosu. La palla rimpalla per Lucioni che calcia, arriva a Saponara che la mette dentro ma è in fuorigioco.

Subito dopo Saponara trova Farias che punta Walukiewicz e poi calcia in diagonale, sfera di poco fuori.

Al 58° Lecce vicino al vantaggio, Mancosu gioca la sfera per Babacar che si gira, cincischia ma calcia e impegna Cragno, palla a Mancosu che però è in fuorigioco.

Al 59° Farias entra in area potrebbe segnare ma scivola nel momento della conclusione, Cragno fa sua la sfera.

Capovolgimento di fronte e Jao Pedro prova ad impensierire Gabriel che però non ha problemi.

Al 61° Ragatzu calcia dai 18 metri ma Gabriel para, il tiro è centrale.

Al 65° Barak serve Farias che calcia in diagonale e la sfera termina in angolo.

Al 68° due cambi nel Cagliari: dentro Farago e Birsa fuori Ionita e Mattiello.

Al 70° Farias entra in area cede a Barak che calcia ma il suo tiro è debole e Cragno blocca.

Al 74° doppio cambio nel Lecce: dentro Deiola e Majer fuori Petriccione e Babacar.

E Deiola non fa in tempo ad entrare in campo e guadagna un giallo per un fallo su Ragatzu.

Al 79° Nandez da buona posizione spara alto sopra la traversa difesa da Gabriel.

Al minuto 81 è ancora Nandez ad impegnare Gabriel, poi libera Lucioni.

Le due squadre si sono allungate, si gioca a viso aperto.

Al minuto 84 cambio nel Cagliari: fuori Jao Pedro dentro Pereiro.

Al minuto 86 Diego Farias taglia il campo in due, salta Farago e calcia ma Cragno compie un miracolo e devia in angolo; sugli sviluppi ancora corner e poi blocca il portiere rossoblù.

Al minuto 87 Pereiro prova da fuori la palla carambola in angolo: batte Birsa la raccoglie Farias che allontana.

Al 90° giallo per Birsa per fallo su Mancosu.

La lavagnetta segnala 4 minuti di recupero.

Nel primo ci prova Barak da fuori area ma Cragno controlla.

Squadre sfinite; al 94° Saponara pulisce un cross per Majer che però calcia male.

Termina a reti inviolate.

IL TABELLINO

CAGLIARI – LECCE 0-0

CAGLIARI (3-41-2): Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Mattiello (68° Birsa), Rog, Nandez, Ionita (68° Farago9; Nainggolan (c) (30°Ragatzu); Simeone, Joao Pedro (84° Pereiro).A disposizione: Rafael, Ciocci, Cigarini, Paoloschi, Pisacane, Lopez, Ceppitelli, Marigosu, Carboni. Allenatore: W. Zenga

LECCE (4-3-21): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni (40° Rispoli); Mancosu (c), Petriccione (74° Deiola), Barak; Saponara, Falco (32° Farias); Babacar (74° Majer). A disposizione: Vigorito, Sava, Vera, Shakhov, Monterisi, Rimoli, Dell’Orco, Tachtsidis. Allentatore: F. Liverani

ARBITRO: sig. Daniele Orsato di Schio

ASSISTENTI: sig. Lorenzo Manganelli di Valdarno e sig Alessandro Giallatini di Roma 2. Quarto uomo sig. Francesco Forneau di Roma 1. In sala video (VAR) sig. Luca Pairetto di Nichelino e (AVAR) sig. Alessandro Lo Cicero di Brescia.

AMMONITI: 75° Deiola (L), 90° Birsa (C )

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*