Morsa mentre fa footing: è ancora il lupo di Otranto?

Il lupo "di Otranto" ripreso con uno smartphone

OTRANTO – Mentre faceva una corsetta nelle stradine interne al villaggio turistico nei pressi del Laghi Alimini, sarebbe stata inseguita e morsa da un lupo. Una donna di 47 anni, alle 7,00 del mattino, è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata per le medicazioni nell’ospedale di Scorrano. Al pronto soccorso sono dunque intervenuti i carabinieri. Il lupo si sarebbe poi dileguato nella pineta circostante. Non si è sicuri si tratti di un lupo, né se sia lo stesso esemplare già “ricercato”. Il lupo che da circa un mese viene fotografato nella zona di Otranto, a fine giugno avrebbe avvicinato una bambina, una piccola turista in vacanza nel Salento con la famiglia, strappandole con i denti un lembo del vestitino.

Ma questo esemplare da tantissima altra gente è stato descritto come mite e giocherellone, tant’è che in molti lo hanno avvicinato dandogli da mangiare e scattandogli delle foto. Per più di un esperto, è strano che l’aggressione di un lupo provochi solo uno strappo in un vestito.La Forestale, però, se ne stava già occupando.

Così come anche il Comune. Il sindaco Pierpaolo Cariddi aveva già emanato un’ordinanza con la quale vieta di avvicinare il lupo e di dargli da mangiare, trattandosi di un animale selvatico. E questo per preservare gli umani e il lupo stesso, perché non si inneschino allarmismi che potrebbero portare a gesti violenti.

Il Ministero dell’Ambiente, informato dall’Ispra -Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale-, ne ha disposto la cattura. Sarà dapprima visitato e sottoposto all’esame del dna per capire se si tratti proprio di un lupo o di un incrocio con un cane lupo cecoslovacco e poi verrebbe liberato in un parco naturale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*