Accanto al campo nomadi una piantagione di cannabis: blitz delle fiamme gialle

LECCE – Ad insospettire le fiamme gialle un sospetto via vai di persone in quell’area impervia, una campagna caratterizzata da sterpaglie alte e senza alcuna via di collegamento. Ed era proprio lì, nelle adiacenze del campo nomadi “Panareo” a Lecce, che qualcuno aveva scelto di coltivare ben 400 piante di cannabis, dal peso complessivo di 80 chili, per le quali adesso è scattato il sequestro.

Secondo i militari della Compagnia di Lecce entrati in azione, le 400 piante erano pronte per la raccolta, l’essiccazione e l’immissione sul mercato.Nell’avvicinarsi al sito, la presenza dei militari è stata notata da qualcuno. Il gruppo di persone presente sul posto a quel punto ha reagito con il lancio di oggetti, prendendo tempo e agevolando la fuga di alcuni di loro, verosimilmente preposti alla coltivazione e alla vigilanza della piantagione.Nonostante il tentativo di respingimento, i Finanzieri – avvalendosi anche dell’ausilio delle unità cinofili del Corpo – sono riusciti a raggiungere l’estesa piantagione di marijuana, opportunamente circoscritta e, appunto, occultata dalla fitta vegetazione. L’area era regolarmente irrigata attraverso una condotta risultata poi collegata con una pompa ad acqua posta a servizio del campo nomadi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*