Tragedia nelle acque di Porto Cesareo: annega una turista

PORTO CESAREO – La vacanza nel Salento per un’intera famiglia della provincia di Vicenza si è trasformata in tragedia. La donna, una 44enne, madre di due figli, è annegata nelle acque di Porto Cesareo, in località Punta Grossa, a pochi metri da loro e davanti agli occhi del marito, che ne ha scorto il corpo già galleggiante sulla superficie dell’acqua.
La tragedia poco prima delle 14. Prima un bagno nelle acque cristalline tutti insieme. Poi lei – maschera, boccaglio e pinne al seguito – aveva deciso di trattenersi un pò di più degli altri, per ammirare il fondale in tranquillità. Marito e figli hanno raggiunto l’ombrellone. Dopo circa 20 minuti, però, l’uomo non vedendola tornare a riva, si è insospettito. L’ha dapprima cercata con lo sguardo, per poi accorgersi che il suo corpo galleggiava immobile. In quel momento è scattato l’allarme. Il marito l’ha raggiunta in acqua, lei aveva perso conoscenza. L’ha trascinata a riva, dove tempestivamente è stata soccorsa dal personale del 118 della vicina postazione di Veglie. I sanitari le hanno praticato le manovre di rianimazione nel tentativo di fare riprendere il battito cardiaco e la respirazione, ma non c’è stato nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che hanno informato il pubblico ministero di turno Francesca Miglietta. A monte della tragedia potrebbe esserci un malore, accusato dalla donna durante l’immersione e rivelatosi, poi, fatale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*