Accoltellato all’addome, grave 26 enne di Novoli. “Ho difeso un amico”

NOVOLI- Un intervento chirurgico ed ora la prognosi riservata per un 26enne di Novoli ricoverato al Vito Fazzi di Lecce con una ferita all’addome causata da una coltellata. Il giovane che all’alba si è presentato in ospedale sanguinante, ha raccontato ai medici di aver rimediato una coltellata per difendere un amico da un’aggressione. L’episodio sarebbe è avvenuto sulla provinciale Squinzano-Campi Salentina, a notte fonda. Lui stava rientrando a casa in scooter quando ha visto, ferme sul ciglio della strada, alcune persone litigare vivacementi vicino alle auto. Ha riconosciuto un suo amico, si è fermato per chiedere se avesse bisogno di aiuto, e a quel punto sarebbe stato colpito dalla lama. È tornato a casa sanguinante e in ospedale è stato accompagnato dalla madre.

Una ricostruzione che ora gli agenti della Squadra Mobile stanno verificando. Si sta cercando di capire il contesto nel quale l’accoltellamento è avvenuto e di individuare chi abbia sferrato il colpo che ha lo ha ferito gravemente. La prognosi è riservata, ma la vittima non è in pericolo di vita.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*