Ex Ilva, sciopero e tavolo al Mise

TARANTO – In corso dalle 7 lo sciopero di 24 ore in tutti gli stabilimenti dell’ex Ilva indetto da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm, e dall’Usb contro il nuovo piano industriale presentato da Arcelor Mittal l che prevede, tra l’altro, circa 5mila esuberi tra dipendenti diretti e lavoratori in capo all’amministrazione straordinaria. Il presidio in attesa della fine del tavolo romano tra i sindacati e il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli a cui Arcelor non è stata invitata. La protesta è anche un segnale al Governo perché Fim, Fiom e Uilm “Ritengono inaccettabile l’atteggiamento del governo che continua a trattare con ArcelorMittal, una controparte che ha dato dimostrazione di essere un soggetto inaffidabile e che non rispetta gli impegni sottoscritti continuando a rinviare gli investimenti sulle innovazioni tecnologiche e non garantendo la manutenzione degli impianti”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*