In Puglia saldi posticipati al primo di agosto

BARI – I saldi di fine stagione, in Puglia, quest’anno, cominceranno il 1 agosto e termineranno il 15 settembre. Lo slittamento di un mese, rispetto al calendario classico, è stato deciso dalla giunta regionale pugliese dopo le ripetute richieste dei commercianti di spostare in avanti le lancette. I negozi sono stati chiusi a lungo, la merce è rimasta invenduta, i saldi avrebbero azzoppato ulteriormente una situazione già drammatica.

Dunque, dopo l’ok all’accordo in Conferenza Stato Regione, è arrivato il via libera ufficiale. “Fatta salva – va precisato – ogni eventuale esigenza di variazione in relazione all’andamento della situazione epidemiologica”. Insomma, se la situazione dovesse continuare così e non ci sia, malauguratamente, un nuovo picco che costringe a misure restrittive.

Vietate anche le vendite promozionali, generalmente vietate a dicembre e nei quindici giorni antecedenti l’inizio dei sandi. L’esercente che intende effettuare una vendita di fine stagione o a saldo deve darne comunicazione al SUAP, almeno cinque giorni prima, indicando i prodotti oggetto della vendita, la sede dell’esercizio e le modalità di separazione dei prodotti offerti in vendita di fine stagione da tutti gli altri.

Via libera dalla giunta anche allo stanziamento di 10 milioni di euro per la gestione dei servizi di assistenza specialistica e per l’integrazione scolastica dei diversamente abili per l’anno scolastico 2020/2021. In base al riparto, Lecce avrà 1 milione 800mila euro, Taranto, 1 milione 250 mila euro e Brindisi 915mila euro.

Un 1.970.817 euro amdranno al sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli .

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*