Salice, donati 200 test e l’amministrazione avvia lo screening epidemiologico

SALICE SALENTINO – A Salice Salentino al via lo screeneng epidemiologico deliberato dalla Giunta Comunale dopo la donazione di 200 test sierologici donati dalla Dottoressa Antonella Persano. I Test possono essere utilizzati a fini sperimentali e per garantire uno screening rivolto ad un maggior numero di cittadini. “L’azione politica che sottende questo atto – spiega il Primo cittadino Tonino Rosato – è indirizzata nell’affrontare la fase due con la stessa responsabilità con la quale abbiamo affrontato la fase 1 , ad assumere ogni misura di contenumento del contagio e ad individuare idonee precauzioni per fronteggiare adeguatamente possibili situazioni di pregiudizio per la collettività. Un gesto importante, quello compiuto dalla Dott.ssa Antonella Persano, che ringrazio, a nome di tutta l’Amministrazione e la cittadinanza”.

I test, saranno rivolti alle categorie di persone (dipendenti comunali, personale della protezione civile, personale di pubblici uffici, personale di esercizi commerciali..) che per l’attività svolta non hanno mai sospeso il lavoro durante anche il lockdown e dunque sono stati più esposti al contagio e a seguire a chi ha ripreso l’attività a seguito della cessazione delle misure”. “Sono io che ringrazio il Sindaco di Salice Tonino Rosato e tutta l’Amministrazione Comunale per la sensibilità dimostrata nell’accogliere la mia proposta – ha dichiarato la dottoressa – Si tratta di tutela della salute pubblica in una emergenza sanitaria senza precedenti ed il Sindaco ha dimostrato grande senso di responsabilità sin dall’inizio di questa pandemia. Oggi si affronta un tema delicatissimo che tocca la privacy delle persone che vorranno sottoporsi al test per ricercare nel sangue la presenza di anticorpi specifici di tipo IGG/IGM contro il Coronavirus Gli anticorpi di tipo IGM sono prodotti dal nostro organismo dopo pochi giorni dal contatto con il virus, le IGG invece vengono prodotte dopo più tempo dal contatto. L’indagine epidemiologica avviata dal Comune di Salice ha lo scopo di tracciare gli asintomatici cioè coloro i quali possono essere venuti a contatto con il Virus, non hanno avuto sintomi di alcun genere ma nella fase di produzione di IGM possono essere contagiosi per gli altri senza saperlo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*