Cosenza positivo al Covid-19: “Ho fatto il tampone di mia spontanea volontà”

Ciccio Cosenza (foto P.Pinto)

LECCE – Ciccio Cosenza, l’ex calciatore del Lecce, adesso all’Alessandria con un video su Instagram ha annunciato la sua positività al Coronavirus.

Ed è un caso che fa riflettere, perché, come spiega in modo chiaro, ha fatto il tampone di sua spontanea volontà.

L’ex giallorosso tranquillizza tutti ma apre una finestra su un mondo di riflessioni proprio in questi giorni in cui il mondo del calcio cerca la quadra per ripartire:

Da Alessandria con la mia famiglia siamo venuti giù per motivi importanti il 25 aprile e ci siamo autodenunciati e il 5 maggio abbiamo fatto il tampone a Rosarno e ci hanno detto che ci avrebbero avvisato in caso di positività. Ci hanno avvisato ieri dopo 3 giorni e mezzo; ci tengo a chiarire però e tranquillizzare tutti. Ho seguito tutte le regole, non ho frequentato nessun posto, supermercati o altro, ho solamente visto senza contatti ravvicinati, dal 5 maggio in poi, qualche mio familiare per esigenze personali, queste persone sono già in quarantena”.

Poi entra nello specifico del ragionamento importante che deve coinvolgere un po’ tutti:

La cosa che mi lascia perplesso è che se non lo avessi fatto di mia spontanea volontà sarei stato una persona libera, perché oggi scade la mia quarantena. La domanda sorge spontanea: chissà quanti positivi ci sono in giro e non lo sanno… lo dico perché per mia etica personale, ho tanto rispetto per il sud, conosco le problematiche e nel rispetto dei miei compaesani mi sono autodenunciato e spontaneamente ho fatto il tampone. Comunque sto bene”.

Il virus subdolo ha dimostrato ancora una volta di essere capace di agire sottotraccia anche quando nessuno se ne accorge. Il mondo del calcio deve riflettere.

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*