CuoreAmico, la ventesima festa in Piazza Duomo è solo rimandata

LECCE – Per la prima volta in 20 anni, la domenica delle Palme non coincide con il momento che per CuoreAmico è il più intenso dell’anno: quello dell’incontro in Piazza Duomo, a Lecce, quello della benedizione e della consegna ai bambini del frutto della solidarietà e della generosità del Salento. Automobili attrezzate al trasporto comodo di chi è in sedia a rotelle o contribuiti economici. È il momento in cui quelle auto bianche con il cuore colorato simbolo della onlus salentina che sostiene i bimbi “diversamente fortunati” di questa terra entrano a far parte delle famiglie, migliorando la quotidianità dei bambini, delle loro mamme e dei loro papà. È il momento in cui tutte le famiglie si incontrano; è il momento degli abbracci e delle lacrime di commozione. Quest’anno, l’emergenza sanitaria ha inevitabilmente impedito lo svolgersi di questa sequenza gioiosa. Ma l’appuntamento è solo rimandato. 

“Sarebbe stata una domenica speciale, la domenica della ventesima edizione -dice il fondatore e presidente della onlus, Paolo Pagliaro- sarebbe stato un incrocio bellissimo di abbracci e sorrisi, di fede, amore, e solidarietà, sarebbe stata una bellissima domenica di festa in cui le emozioni cristiane avrebbero cantato il loro Osanna a Gesù ed ai nostri bimbi speciali. L’evento è soltanto rimandato, noi siamo pronti insieme al vescovo Michele Seccia a scendere in campo quando tutto finirà… il grande CUORE AMICO del Salento batte sempre più forte, ci rifaremo e gioiremo insieme.  Per adesso continuiamo a distribuire generi alimentari a chi ne ha veramente bisogno, siamo sempre attivi e propositivi, la nostra mission è sempre quella del “cuore”.  E preghiamo affinché questo virus si dissolva e lasci spazio alla vita”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*