Due decessi nel Leccese. Colpite sempre più donne, aumentano i casi gravi

BARI- Due decessi nel Leccese (85 e 97 anni), uno a Brindisi (83 anni). 91 nuovo casi in totale nella regione, di cui zero a Lecce, che almeno per oggi respira, fermandosi a quota 239, terza provincia pugliese dopo Bari (518) e Foggia (377). Negli ultimi due giorni, infatti, i contagi erano stati ben 38 e 24 a Lecce, numeri che inglobavano già i 31 anziani positivi nella rsa La Fontanella annunciati ieri sera dal sindaco di Soleto.

Si registrano, inoltre, altri quattro casi a Brindisi, per un totale di 152, e sei a Taranto, che con i suoi 99 positivi sorpassa la Bat (98) e non è più la provincia con meno casi. Qui, però, si aggiungono tre comuni: Sava, Pulsano e Monteiasi.

Rispetto agli ultimi giorni in cui sono stati superati quotidianamente i mille test, quelli processati in giornata sono in numero inferiore, 861 (altri 49 casi a Bari, 2 nella Bat, 22 a Foggia, 1 fuori regione e 7 non attribuiti). Il numero dei contagiati lievita a 1549, di cui 464 in isolamento, 658 ricoverati, 86 deceduti e 27 guariti.

Sono i numeri del Bollettino regionale odierno dell’epidemia da Coronavirus, report giornaliero che dice anche altro: ci sono sempre più donne contagiate, con una percentuale che arriva al 43,5 per cento a fronte del neppure 40 per cento delle prime settimane. E ci sono sempre più casi gravi, quasi il 16 per cento.

In totale, in Puglia si contano nelle ultime ore 15 decessi: oltre a quelli salentini, 2 in provincia di Bari (93 e 90 anni) e c’è l’exploit di dieci in provincia di Foggia (77, 93, 77, 89, 74, 69, 87, 93, 84 e 69 anni).

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*