Sequestrati 1200 ricci a Santa Maria di Leuca

SANTA MARIA DI LEUCA – Nell’ambito delle attività di controllo finalizzata al contrasto della pesca illecita dei ricci di mare, i militari dell’Ufficio marittimo di Santa Maria di Leuca hanno sorpreso un pescatore professionale nel pescare un numero di esemplari di ricci superiore al limite giornaliero consentito dalla legge. I 1200 esemplari, sono stati res tit iti al loro abitat naturale dai militari. Al pescatore è stata comminata una sanzione di 2000 euro, oltre al sequestro di tutta l’attrezzatura. L’operazione da continuità a quanto svolto dai militari della Capitaneria di porto di Gallipoli durante il mese di febbraio. Il Comandante della Capitaneria di porto di Gallipoli, Capitano di Vascello Enrico Macrì, nell’evidenziare il costante impegno della Guardia Costiera nella salvguardia dell’ambiente marino, nella tutela della biodiversità, nonché nel controllo della filiera della pesca, sottolinea che i controlli in mare e sul litorale sono stati intensificati al fine di conservare il riccio di mare e, in generale, invita tutti i consumatori ad acquistare prodotti ittici di cui sia certificata la tracciabilià. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*