Attentato dinamitardo, il sindaco di Soleto ascoltato in Commissione Antimafia

ROMA – L’attentato dinamitardo che si è consumato nella notte dell’11 febbraio scorso contro il sindaco di Soleto, Graziano Vantaggiato, finisce all’ordine del giorno della seduta della Commissione parlamentare antimafia di questo mercoledì.

L’ascolto del primo cittadino, su richiesta del senatore forzista Luigi Vitali, avverrà in tarda mattinata, alle 14. Il giorno dell’attentato, quel martedì notte, un ordigno rudimentale è stato piazzato davanti al suo studio professionale di commercialista. L’esplosione ne ha danneggiato l’ingresso e svegliato i vicini, che poi hanno dato l’allarme.

Ai nostri microfoni, il primo cittadino ha poi riferito di non sapere se l’atto fosse indirizzato all’uomo, al professionista o al sindaco. Tra le ipotesi, quella che qualcuno abbia voluto colpire l’istituzione che Vantaggiato rappresenta anche se, come lui stesso ha dichiarato alle forze dell’ordine, non ha idea né di chi possano essere i responsabili, né di quale movente li abbia spinti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*