Ospedale Copertino, il sindacato Cobas: “Si potenzino i servizi sanitari”

COPERTINO- Il sindacato Cobas continua ad accendere i riflettori sull’ospedale di Copertino, chiedono alla Regione e alla stessa Asl di procedere con il potenziamento dei servizi sanitari.  “Ancora una volta continua lo smantellamento del  San Giuseppe da Copertino. Ci riferiamo alla pratica irrispettosa dei Diritti del Malato -si legge nella nota del sindacato- ma anche della professionalità di Medici e Operatori Sanitari, della extra-locazione, che di fatto non  risolve un bel niente, specie in carenza di personale. Succede poi, che nell’Ospedale  ci sia, da sempre, una centrale di sterilizzazione, quella che invece manca nella nuova struttura inaugurata presso il Fazzi di Lecce. Continuano a latitare anche i reparti che sarebbero dovuti nascere, come la Terapia Intensiva post Operatoria, mentre insiste e persiste il caos in Pronto Soccorso che continua a lavorare a ritmi indiavolati mentre gli Ospedali di primo livello perseverano nella limbica nulla-facenza”. Alla luce di tutto questo il sindacato chiede a chi di competenza di “Salvare il Presidio ospedaliero di CopertinoSiamo ancora in tempo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*