Con reddito di cittadinanza o disoccupati, ma al lavoro in ditta abbigliamento: multe e denunce

MATINO – Attività sospesa, multa da 28.000 euro, ammende per 45.000, 100.000 euro di contributi previdenziali e assistenziali recuperati e due denunce. È il conto presentato dai carabinieri di Matino a una ditta di abbigliamento, che aveva, su 28 lavoratori, sei in nero, due percettori di reddito di cittadinanza e due ufficialmente disoccupati, che quinfdi percepivano la relativa indennità. I militari della locale stazione hanno agito con il supporto del personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro carabinieri e dell’ I.N.P.S. di Lecce. Hanno eseguito un controllo nella ditta in questione e hanno denunciato a piede libero il titolare ed il rappresentante legale anche per numerose violazioni in materia di sicurezza sul luogo di lavoro.

Dell’operazione sono stati informati l’autorità giudiziaria e i competenti enti assistenziali, previdenziali e fiscali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*