Influenza, picco previsto per i prossimi giorni: 800 nuovi casi in una settimana. Allerta morbillo

SALENTO- Si attende il picco dell’influenza nei prossimi giorni, nella prima settimana di febbraio. E intanto, solo nell’ultima settimana di rilevazione medica, dal 13 al 19 gennaio, in Puglia sono stati registrati quasi 800 nuovi casi, 150 dei quali sono bambini da 0 a 4 anni (incidenza del 30 per mille). Una situazione che fa il paio con quella che sembra essere un’emergenza che ha fatto scatenare anche le polemiche: il morbillo. Sono 33 i pazienti assistiti nell’ospedale Vito Fazzi e, dopo il contagio di un sanitario, è scattato il piano di emergenza anche per infermieri, oss e medici. E questo nonostante la Puglia sia dotata di una legge sull’esecuzione degli obblighi di vaccinazione degli operatori sanitari.

Guardia alta, quindi. Almeno su questi due fronti. Per quanto attiene l’influenza, da novembre ad oggi, sono circa 100mila i pugliesi già contagiati, con pienoni negli ospedali e molte classi vuote a scuola.

Secondo l’ultimo bollettino Influnet pubblicato dal Ministero della Salute, l’incidenza totale in Puglia è di 7,46 casi ogni mille assistiti, nei bambini e ragazzini tra i 5 e 14 anni l’incidenza supera il 18 per mille.

Non si esclude che l’ondata influenzale possa estendersi quest’anno fino a marzo.

Come fatto sapere dall’Osservatorio epidemiologico pugliese, si sta registrando un minor numero di casi rispetto alla passata stagione e, comunque, il dato è in linea con quello nazionale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*