Formaggio conservato dal gommista, maxi sequestro in supermercato di Martano

MARTANO- Formaggio del quale era stata alterata la denominazione protetta, ma soprattutto forme intere di parmiggiano depositate in un luogo sicuramente non consono: ovvero un gommista. Dopo il blitz dei carabinieri del Nas, venerdi mattina, in un supermercato di Martano, è scattato ora il sequestro di 298 chili di formaggio retinato tagliato a spicchi e preconfezionato e con l’indicazione Grana Padano, venduto in offerta al 9, 90 al chilo e di 2 pallet contenenti 15 forme di formaggio da 37 chili ciascuna ed una forma di parmiggiano mezzano da 37 chili trovato semicoperto da tovaglie.

Per questa vicenda sono indagati per contraffazione di origine dei prodotti alimentari e violazione sulle norme sanitarie il titolare dell’esercizio commerciale e il direttore del supermercato, un 60enne e un 56 enne di Minervino e di Merine.

Il formaggio, oltre ad essere in cattivo stato di conservazione era detenuto in un ambiente non salubre: depositato in un locale dov’erano in corso le attività di collaudo delle autovetture con motore acceso. A convalidare il sequestro operato dai Nas è stato il pubblico ministero Giovanni Gallone. I due indagati sono assistiti dagli avvocati Rita Ciccarese e Rosario Antonio Calcagnile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*