Morìa di pesci rossi nell’Asso, informativa in Procura

NARDO’- Si continua ad indagare per cercare le cause della copiosa morìa di pesci rossi nelle acque del canale Asso a Nardò. Le Guardie Zoofile Neretinehanno presentato un’informativa all’autorità Giudiziaria per permettere agli inquirenti di fare luce sulle cause che hanno portato alla presenza di pesci all’interno del canale e a valutare eventuali azioni al fine di individuare eventuali responsabilità da parte di qualcuno.

La presenza dei pesci all’interno dell’Asso risulta inverosimile che sia causata solo dal presunto rilascio da parte di singoli individui di pochi esemplari. Sarebbe più probabile invece l’ipotesi di uno sversamento di scarti di acqua con all’interno residui di uova provenienti da eventuali allevamenti o rivenditori di pesci rossi.  Un altro intervento effettuato dal nucleo Guardie Zoofile Agriambiente Nardò, si è reso necessario a seguito di una segnalazione di alcuni cittadini residenti in via Michele Gaballo per la presenza in due punti di veleno per topi gettato in strada. Si è proceduto alla bonifica.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*