Criminalità e atti intimidatori a Ostuni: controlli a raffica

OSTUNI – Nelle giornate di mercoledì e venerdì scorso, a Ostuni, la Polizia di Stato ha effettuato servizi straordinari di controllo del territorio anche con l’ausilio di pattuglie della Polizia locale, disposti dal Questore nell’ambito della repressione degli atti criminali che di recente hanno interessato la città bianca, alla luce dei due atti intimidatori nei confronti dell’ex sindaco Domenico Tanzarella.

Gli agenti del commissariato di Ostuni, direttoi dal dott. Gianni Albano, hanno eseguito sei perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti pregiudicati del posto, hanno controllato poi 147 persone e 95 veicoli.

Ispezioni e verifiche sono state avviate nei confronti di 3 esercizi pubblici e, da questo punto di vista, è al vaglio dei poliziotti l’adozione di sanzioni amministrative e di ulteriori provvedimenti a carico dei titolari.

Una persona, N.L. classe 1988 ostunese e incensurata, è stata denunciata a piede libero per il reato di detenzione ai fini di spaccio: nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato un involucro contenente circa 50 grammi di marijuana, 2 bilancini elettronici di precisione e numeroso altro materiale tipico del confezionamento di dosi da cedere. Alle operazioni hanno preso parte 40 uomini tra personale della Questura di Brindisi, del Commissariato locale, del Reparto prevenzione crimine di Lecce oltre alle unità cinofile della Polizia di Stato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*