Parte un colpo e uccide la moglie: stava mostrando la pistola agli amici

OSTUNI – A tavola c’erano 10 persone, erano tutti invitati a cena nella villetta della famiglia Semerano, alla periferia di Ostuni, in contrada “Malandrino”. E tutti hanno confermato alla Polizia la stessa versione di quanto accaduto: il padrone di casa stava mostrando agli ospiti la sua pistola, legalmente detenuta, quando è partito un colpo. Che ha ucciso sua moglie. La tragedia è avvenuta intorno alle 22,00. Il figlio della coppia, un ragazzo di 25 anni, ha chiamato il 118. gli operatori hanno attuato disperatamente le manovre di rianimazione, ma per la donna non c’è stato nulla da fare. Il proiettile l’ha raggiunta all’ascella sinistra e da lì ha coòpito organi vitali. Giovanna De Pasquale, casalinga di 46 anni, è morta sotto gli occhi scioccati di tutti i presenti. Il marito, Francesco Semerano, 56 anni, titolare di una ditta individuale attiva nell’autospurgo, ha dichiarato che si è trattato di un incidente. Lui stesso è rimasto lievemente ferito alla mano sinistra quando è partito il colpo che è stato fatale per la moglie. Sul posto è arrivata la Polizia, chiamata dal 118: gli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi e quelli del commissariato di Ostuni diretti dal dott. Gianni Albano hanno ascoltato tutti i testimoni. Le versioni, come detto, sono concordanti. Quindi, d’intesa con il pubblico ministero, per l’uomo è scattato l’arresto per omicidio colposo. Semerano è stato accompagnato nel carcere di Brindisi.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*