Spaccio e rapine violente: inchiesta DDA, 27 indagati

LECCE – Spaccio di droga e rapine nel nord Salento: ci sono 27 indagati nell’inchiesta della DDA di Lecce, ora arrivata alla chiusura indagini. Al gruppo vengono contestati più di 40 episodi di spaccio nel solo anno 2015. E poi due rapine violente: una, nel 20011, nella gioielleria Arte orafa a Nardò; l’altra, nel 2012, ai danni della gioielleria Mauro’s a Castrì. In entrambi i casi, i rapinatori armati di pistola legarono i titolari con delle fascette e li picchiarono. La rapina a Nardò frutto circa 200mila euro.

Ma al gruppo vengono addebitati anche furti di mezzi.

Gli indagati: Azeddine Abida, Denis Ahmetovic, Senad Ahmetovic, Charly Osvaldo Arturi, Oliviero Bruno, Igor Capone, Antonio Caramuscio, fratello dello scomparso Salvatore, ritenuto un boss, Pantaleo Carratta, Gianluca Colucci, Riccardo Cozzella, Vincenzo Cozzella, Fabio De Luca, Francesca De Dominicis, Alessandro De Giorgi, Giovanni De Mitri, Ferdinando Donadeo, Massimiliano Errico, Abbes Larroubi, Cosimo Lavino, Saverio Levanto, Luigi Mangia, Giovanni Manzari, Luciano Pagano, Francesco Palmieri, Giancarlo Sileno, Mario Timpano, Antonio Villirillo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*