Testimonial inconsapevole di una crema, si aggrava la truffa al dott. Minelli

LECCE- Testimonial inconsapevole di una crema miracolosa, il dottor Mauro Minelli non è l’unica vittima di una truffa bell’e buona, già denunciata agli organi competenti, ma alla quale non si riesce a porre un freno e che, anzi, si è arricchita di nuove storture nelle ultime ore.Altri medici sono stati strumentalizzati, a loro insaputa, per pubblicizzare il prodotto crema bluronica per il ringiovanimento rapido: un altro caso, quello del dottore Roy De Vita, primario di Chirurgia plastica ricostruttiva all’Istituto Tumori Regina Elena di Roma, è stato raccontato nell’ultima puntata della trasmissione Le Iene di Italia Uno, che ha smascherato una presunta organizzazione con base nel Napoletano e che crea diversi siti internet per promuovere il prodotto.

Uguale il copione per il salentino Minelli. Nelle scorse ore, è comparso su Instagram persino un annuncio sponsorizzato, dettagliatissimo, con una fantomatica intervista rilasciata a Repubblica. Dichiarazioni totalmente inventate e ovviamente mai proferite dal medico, che è immunologo ma qui viene definito come “professore specialista in cosmetologia”. Qualcuno ha provato a chiamare al numero indicato: fingendo di voler acquistare la crema, ha sollevato diversi appunti. Chi ha risposto, con accetto inequivocabilmente straniero, non ha saputo dare spiegazioni, ma ha rimarcato il fatto che gli uffici dell’azienda che si occupa di queste vendite ha sede in Italia, a Verona, in Corso Venezia. A Minelli sono state rubate anche delle foto dal suo profilo Facebook, utilizzate per dare maggiore credibilità alla pubblicità. Che però è solo una truffa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*