Infermiera uccisa da un’auto a Poggiardo, l’arrestato: non me ne sono accorto

POGGIARDO- E’ stato convalidato dal gip con la conferma dei domiciliari l’arresto, in flagranza di reato, di F.P., il 44enne di Poggiardo responsabile della morte di Tatiana Renna di 32 anni. L’uomo, difeso dagli avvocati Luigi e Arcangelo Corvaglia, è stato interrogato in mattinata dal giudice Edoardo D’ambrosio. Si è difeso dichiarando di non essersi accorto di aver investito qualcuno e di non aver bevuto. Dalle analisi effettuate quella sera è risultato però come l’uomo avesse un tasso alcolemico di 3,1 grammi per litro. La tragedia venerdì sera a Poggiardo: la giovane infermiera è stata travolta ad un incrocio intorno alle 19,00 davanti al Parco dei Guerrieri. Il 44enne, secondo i primi accertamenti, lo avrebbe attraversato a bordo di una Opel Corsa ad una velocità elevatissima. Risponde di omicidio stradale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*