Calderoni: “Il Cagliari concede poco, dovremo sfruttare i loro errori”

LECCE – Marco Calderoni, terzino sinistro del Lecce, ospite della puntata 1497 di Piazza Giallorossa ha emozionato e si è emozionato parlando del Lecce e del suo percorso personale.

Dopo la sconfitta con la Lazio arrivata a cavallo di una grande mole di polemiche per delle decisioni molto opinabili della sestina arbitrale, ecco la sosta. Adesso è tempo di guardare avanti:

C’è tanta voglia dopo l’ultima sconfitta, il fatto che non puoi giocare subito un po’ ti fa rosicare, questo però ti permette di recuperare chi non è al 100%, e che aveva qualche acciacco, e di mettere la benzina per arrivare fino alla fine carichi. Questa pausa va benissimo, abbiamo lavorato tanto, sappiamo dove abbiamo sbagliato nell’ultima partita; gli episodi non ci interessano, noi dobbiamo guardare i nostri errori e lavorare per non commetterli più”.

Il Lecce in casa, in questa stagione, non ha ancora vinto, tutto sommato però ha 10 punti in classifica dopo 12 giornate e un calendario ispido:

Appena abbiamo visto il calendario sapevamo che era tosto, quindi questi 10 punti rappresentano un buon bottino, dobbiamo arrivare alla fine del girone di andata con più punti possibili per fare un giro di boa alla grande”.

Marco Calderoni, difensore del Lecce (foto P.Pinto)

Domenica il Via del Mare ospita il Cagliari, squadra rivelazione che staziona nei piani alti della classifica:

Sono partiti con due sconfitte poi hanno fatto 10 risultati utili consecutivi, per loro è l’anno del centenario quindi hanno tanto entusiasmo. Sono la sorpresa e si trovano terzi in classifica, arrivano da una vittoria importante con la Fiorentina, lavoreremo intensamente per cercare di portare a casa questa prima vittoria interna.

Concedono poco e quindi sta a noi sfruttare i loro errori per ottenere la nostra vittoria. Per me sarà una bella emozione ritrovare Nainggolan con cui sono cresciuto. Con lui c’è un buon rapporto e speriamo che non sia in giornata… eravamo ragazzini, abitavamo nello stesso appartamento e abbiamo condiviso tante cose. Ci saranno tanti ex e per tutti sarà importante ottenere questa vittoria”.

L’immagine più bella della serata però è legata alle emozioni di Calderoni dopo il servizio che racconta la sua vita. Quando parla della sua famiglia, ha gli occhi lucidi e gonfi, in modo semplice ringrazia e poi parla della moglie e del figlio.

Volevo ringraziarvi perché è commovente; lei quando può mi segue. Quando le cose non vanno bene è sempre la prima a sostenermi. Poi c’è anche la forza che mi dà mio figlio”.

 

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*