Lecce: difesa da registrare. Cagliari regina dei gol di testa

(foto P.Pinto)

LECCE (di M.C.) – Il Lecce continua gli allenamenti in previsione del delicato incontro casalingo del 24 novembre contro il Cagliari di Maran, una delle squadre più in forma del campionato, terza in classifica insieme alla Lazio con 24 punti. Ed è forte grazie ad una difesa attenta che è stata perforata solo 12 volte, seconda tra le meno battute al pari dell’Inter, dietro solo alla Juventus che ne ha subiti 9.

La squadra sarda però è prima nella classifica dei gol messi a segno di testa, sui 23 totali sono 5 al pari di Fiorentina ed Inter. E sono stati siglati da marcatori diversi. João Pedro ha bucato l’Inter, Ceppitelli il Parma, Simeone il Genoa, Castro il Napoli, Pisacane la Fiorentina. La varietà di marcatori indica una peculiarità stimolata molto in allenamento.

Ed è proprio sulla fase difensiva che il Lecce di Liverani deve lavorare di più perché con 25 reti incassate è in fondo alla classifica, anticipata solo dal Genoa che ne ha subiti 26.

Nell’allenamento di giovedì il Cagliari ha disputato una partita di allenamento con la Primavera di Canzi, a porte aperte, ad Asseminello, vincendo 5 a 0 grazie alla doppietta di Cerri ed ai gol di Nainggolan, Oliva, Ragatzu. Assenti i nazionali, oltre agli infortunati Birsa, Ceppitelli e Nandez.

Liverani invece predilige lavorare a porte chiuse; assenti i nazionali Benzar, Dubickas, Imbula, Majer, Shakhov e Vera. Il tecnico romano spera di recuperare per la gara con i rossoblù gli infortunati Falco, Farias e Tabanelli. E in suo soccorso c’è la settimana di sosta utilissima sia a livello mentale, sia a livello fisico.

Andrea La Mantia, attaccante del Lecce (foto P. Pinto)

La priorità dunque è migliorare la qualità difensiva: più attenzione, più cattiveria, più velocità di pensiero ed esecuzione perché in serie A non c’è mai tempo per limitare i danni che può provocare un errore di postura o di movimento.

In attacco invece c’è più serenità, oltre al gran momento di Lapadula, ha risposto presente anche La Mantia, uno dei protagonisti della promozione in serie A e si attendono i rientri di Farias e Falco, e la definitiva affermazione di Babacar.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*