Agrogepaciok, un’edizione da leccarsi i baffi

LECCE – Una 14esima edizione da leccarsi i baffi, quella di Agrogepaciok, il salone nazionale delle bontà ,che ha messo in mostra il meglio della gelateria, della pasticceria, della cioccolateria e dell’artigianato agroalimentare. Una manifestazione organizzato dall’agenzia Eventi Marketing & Communication di Carmine Notaro, che ha chiuso in bellezza con l’affollatissimo showcooking dello chef 2 stelle Michelin Massimiliano Mascia. I visitatori, dal 9 al 13 novembre, a LecceFiere hanno scoperto novità e ultime tendenze del settore gastronomico nei 10mila metri quadri di spazio espositivo che ha ospitato aziende arrivate da tutta l’Italia, in rappresentanza di oltre 400 prestigiosi marchi.

«Un successo che si deve alla grande organizzazione che ruota attorno ad Agrogepaciok – sottolinea l’organizzatore Carmine Notaro – dallo staff dell’agenzia Eventi alle associazioni di categoria, senza dimenticare le scuole alberghiere. Siamo orgogliosi perché con questa fiera continuiamo a promuovere talenti, valorizziamo l’eccellenza nei settori del dolciario artigianale e dell’agroalimentare e continuiamo a portare sempre più aziende di tutta Italia a investire qui, al Sud, nel nostro Salento, per far crescere questo nostro territorio».

I VINCITORI DEI CONCORSI:

Cuore pulsante della fiera sono i concorsi che coinvolgono studenti delle scuole alberghiere e professionisti del settore. Anche quest’anno, le sfide gastronomiche hanno tenuto banco ad Agrogepaciok, a partire dalla prima edizione del concorso “Panino d’Autore” che ha visto trionfare Stefano Alloggio, di Lecce (Road 66); secondo classificato, Francesco Manieri, di Copertino (Mein Teil) e terzo Leonardo Carrozzo, di Lequile (Mister D Bugburgers). Poi il concorso “Dolci Talenti in Puglia” per studenti e pasticceri under 25, organizzato in collaborazione con Pasticceria Internazionale e vinto da Alessandro Gaetani, 17 anni, di Racale, studente della scuola alberghiera di Ugento; seconda classificata Andrea Palamà, di Matino (lavora presso la pasticceria Tres Bon di Taurisano), terza Alessia Di Dicembre, di Taviano, studentessa della scuola alberghiera di Ugento. E ancora, le “Olimpiadi del Gelato mediterraneo”, vinte da Stefano Peluso, di Galatone (lavora presso il Caffè Alvino-Le Dolci Fantasie di Lecce); secondo classificato Serena Manca, di Squinzano (pasticceria Delizie di Squinzano); terzo Fabrizio Marsano, di Melissano (gelateria pasticceria 7note di Melissano).

Sempre avvincenti le sfide di abbinamento tra birra artigianale e cibo proposte dal contest “Birrangolo in cucina” organizzato per il sesto anno da Agrogepaciok e MomoLab: il primo premio assoluto è stato assegnato a Cristiano Stamerra, di Lecce (lavora nell’hotel Patria di Lecce); premio per il gusto a Luca Grasso, di Monteroni di Lecce (lavora presso l’hotel Poseidone di Torre San Giovanni); premio per l’estetica del piatto a Simone Centonze, di Monteroni di Lecce (lavora presso Antica Rudiae di Lequile) e premio creatività a Francesco Leo di Soleto.

Infine il “Premio Andrea Ascalone – Dolci Tradizioni” per il miglior pasticciotto è andato a Dario Cavalieri, 28 anni, di Lecce (Caffè Alvino-Le Dolci Fantasie di Lecce).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*