La MUSOKAN Karate di Lecce giganteggia al KENSHINBOBO Nazionale

LECCE – “Orgoglioso dei miei campioni, che hanno sacrificato intere settimane per preparare la gara. Un ringraziamento particolare va alle famiglie dei bambini che con costanza e dedizione sono stati un ottimo supporto, un grazie speciale al mio staff formato da Riccardo, Francesco e Roberta, per il loro prezioso aiuto”. Con queste parole il Maestro e tecnico Sergio Pinto, fondatore nel 1982 della società MUSOKAN LECCE, accarezza i suoi giovani atleti che hanno giganteggiato nel Campionato Italiano di Karate Tradizionale per bambini (KENSHINBOBO), organizzato dalla FIKTA (Federazione Italiana Karate Tradizionale e discipline Affini), che si è svolto Casale Monferrato (AL) nelle scorse ore: il bottino è rappresentato da 7 medaglie d’oro, 2 d’argento e 1 di bronzo.

Hanno partecipato all’evento 850 atleti provenienti da tutte le parti d’Italia ed hanno trionfato i campioni del Musokan Karate Lecce ottenendo il maggior numero di medaglie a livello Nazionale.

Ecco gli atleti che si sono distinti in tutte le categorie:

Giannuzzi Giuseppe (cintura nera 3° posto kata individuale e 2° posto a coppia), Totaro Francesco (cintura nera 2° posto a coppia), Giannuzzi Angelo (cintura marrone 1° posto kata individuale, 1° posto a coppia, 1° posto a squadre), Basso Emanuele (cintura marrone 1°posto kata individuale, 1°posto a coppia, 1°posto a squadre) e Valeria Cuna (cintura blu 1° posto a squadre).

In concomitanza alla gara, è avvenuta la premiazione del concorso grafico “ekokarate”, promosso dalla FIKTA, al fine di applicare i principi del karate anche a difesa dell’ambiente. Una lodevole iniziativa per la promozione della salvaguardia dell’ambiente e che ha visto salire sul podio Giuseppe Giannuzzi come 1° classificato e Valeria Cuna al 2° posto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*