“Salentino nomade”, sdegno per il coro laziale ritenuto offensivo- Il video

ROMA- Non solo i cori contro i napoletani o contro Balotelli. Chi deve, drizzi le antenne e si sintonizzi sulle onde di frequenza della curva laziale. Ieri pomeriggio durante Lazio-Lecce si è levato un coro contro il popolo salentino, non solo quello presente allo stadio. Anzi, era rivolto a tutti i salentini e il calcio c’entra poco. Perché, all’Olimpico, essere presenti in più di tremila per sostenere la squadra della propria terra e i propri colori deve essere un vanto. Poche squadre in Italia hanno un seguito così numeroso.

Adesso è giusto che si faccia attenzione a quello che succede anche nei confronti dei tifosi salentini, discriminati certamente non per motivi sportivi. Il Lecce sarà pure una piccola società, ma i suoi tifosi vanno fieri della maglia giallorossa. E alla pari del Napoli, di Balotelli e di altri giocatori di diversa razza e colore, merita rispetto. Per questo di manifestazioni di odio territoriale è previsto pure il Daspo: gli autori sono identificabili attraverso il video pubblicato sul canale youtube degli ultras laziali. Ma sentiamo qualche secondo del coro che i tifosi laziali hanno rivolto a quelli leccesi.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*