Muore dopo un lungo ricovero: 24 medici indagati

GALLIPOLI- 24 medici dell’ospedale di Gallipoli indagati per omicidio colposo. Sono i professionisti che hanno preso in cura, nel corso di un lungo ricovero, la paziente Giuliana Nocera, una professoressa in pensione di Nardò morta il 3 ottobre scorso a 78 anni nel nosocomio. Era stata ricoverata il 31 agosto scorso.  Ad aprire il fascicolo d’inchiesta il pm Paola Guglielmi dopo la denuncia del figlio della donna, rappresentato dall’avvocato David Dell’Atti. La salma della 78enne è stata riesumata ed ora sul corpo, il 28 ottobre, sarà eseguita l’autopsia dal medico legale Roberto Vaglio. L’esame dovrà stabilire le cause della morte e se ci siano eventuali responsabilità da parte dei medici.

Secondo i familiari le condizioni di salute della donna sarebbero state sottovalutate. Il 28 agosto era arrivata in ospedale perché non stava bene, con forti dolori al fegato e problemi respiratori. Ad accompagnarla era stato il figlio. Dopo una visita però era stata rimandata a casa. Qualche giorno dopo, sempre il figlio, l’avrebbe riaccompagnata in ospedale. Le sue condizioni non erano migliorate, la donna continuava ad avere problemi. Era stato disposto il ricovero in Chirurgia e mai più trasferita, né in Terapia Intensiva né in Rianimazione, così come i familiari, vedendola peggiorare, chiedevano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*