La Prefettura sgombera immobile confiscato alla mafia a Villa Castelli

BRINDISI- La Prefettura di Brindisi ha fatto sgomberare ieri un complesso immobiliare, a Villa Castelli, definitivamente confiscato alla criminalità organizzata e occupato senza titolo da una famiglia. Lo sgombero in questione, fa sapere la Prefettura, è il primo di una serie di rilasci coattivi programmati, ai quali è stato dato forte impulso dal Prefetto. Per quel bene è stato manifestato l’interesse dell’Arma dei Carabinieri ai fini della realizzazione di una Caserma.

Si tratta di un importante risultato operativo conseguito, con l’impegno di tutte le Forze dell’Ordine coinvolte, volto al perseguimento dell’interesse generale alla diffusione della cultura della legalità ed al rafforzamento delle buone pratiche di antimafia sociale, nel solco dei principi ispiratori della legislazione sul riutilizzo dei beni confiscati per finalità istituzionali e sociali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*