Il questore sospende le attività di un noto ristorante e di un circolo

PORTO CESAREO- Un ristorante di Porto Cesareo e un circolo privato di Gallipoli sono costretti a chiudere i battenti per alcuni giorni: la Polizia ha dato esecuzione nelle scorse ore a due distiniti provvedimenti di sospensione dell’attività emessi dal Questore di Lecce ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Si tratta del Ristorante – Bar “ Le Darsene” di Porto Cesareo, chiuso per dieci giorni, e del Circolo privato “ROSA” di Gallipoli, chiuso per quindici giorni.

Nel primo caso, il provvedimento cautelare è stato emesso sulla scorta degli arresti effettuati lo scorso 21 agosto nell’ambito dell’operazione “Pusher 3- Piazza pulita- Movida”, che ha avuto come obiettivo la repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di noti esercizi siti in località balneari, frequentati soprattutto da giovani. Tra gli altri, due soggetti sono stati arrestati per aver ceduto cocaina all’interno del ristorante Le Darsene. Oltre a questo, al titolare è contestato lo svolgimento senza licenza di due serate da ballo, con musica e dj e numerosi avventori.

Il circolo privato “ROSA” di Gallipoli è stato invece oggetto di provvedimento di sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande e di esercizio del gioco tramite apparecchi “ new slot”, in quanto sarebbe frequentato da soggetti gravati da precedenti penali e che tra l’altro non avevano titolo per accedervi, non essendone soci. Inoltre è stato verificato come anche numerosi soci del Circolo siano gravati da precedenti penali e come alcuni siano anche assuntori di sostanze stupefacenti. Uno tra questi il 29 giugno scorso fu arrestato in flagranza dagli stessi Agenti del Commissariato in quanto, a seguito di una perquisizione effettuata all’interno dello stesso Circolo, fu trovato in possesso di sostanza stupefacente destinata allo spaccio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*