Energia, dall’assessore Borraccino sì alle centrali a idrogeno in Puglia

BARI- L’assessore allo Sviluppo economico della Regione, Mino Borraccino, apre alle centrali energetiche a idrogeno. Lo ha annunciato in mattinata alla Fiera del Levante, durante un convegno sulla transizione energetica e partendo da una legge di recente approvazione da parte del Consiglio regionale e che ha reso la Puglia la prima regione a legiferare in materia. “Possiamo dire che i tempi sono maturi”, ha rimarcato, aggiungendo che “occorre cominciare a pensare alla creazione di centrali a idrogeno nella nostra regione; a questo scopo garantiamo la disponibilità per incontrare anche a breve imprese del settore, per affrontare con loro i problemi pet la fattibilità di impianti che auspichiamo possono insediarsi nella nostra regione, pieno rispetto delle leggi nazionali e regionali”.

“Da anni ormai – ha aggiunto – la Puglia è all’avanguardia per energie rinnovabili, ma se riuscissimo a creare grandi centrali a idrogeno, la Puglia sarebbe la prima Regione a realizzare sviluppo fondato sull’innovazione e sull’energia completamente pulita, libera finalmente da ogni fonte fossile. Occorre lavorare in tale direzione, anche perché l’abbandono delle fonti fossili si impone con sempre maggiore urgenza, in considerazione dei mutamenti climatici che si riscontrano un po’ ovunque nel mondo. E si tratta di mutamenti che non coinvolgono soltanto i luoghi dove si manifestano con virulenza (penso ai tornado così frequenti sulle coste americane dell’Atlantico o sulle coste dei Paesi del sud-est asiatico), ma anche ormai i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, e anche l’Italia”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*