Priorità Lecce: gol e punti. Il Toro vuole eguagliare un record

Ottica Salomi

LECCE (di M.C.) – Concentrazione massima in casa Lecce e porte chiuse, si lavora lontano da occhi indiscreti per cercare di arrivare a Torino nel migliore dei modi.
Liverani può contare sui rientranti dai rispettivi impegni con le nazionali, è arrivato prima Benzar, poi Majer e poi arriverà Dubickas; il terzino destro rumeno e il centrocampista sloveno potrebbero rientrare anche nell’undici iniziale che lunedì sera, nel posticipo della terza giornata, scenderà in campo in terra piemontese.
Oltre ai lungodegenti Meccariello e Fiamozzi che svolgono un programma di avvicinamento al rientro dopo i rispettivi interventi chirurgici, continuano a lavorare in differenziato Lo Faso, Dell’Orco e Imbula, il centrocampista franco congolese potrebbe essere anche nella lista dei convocati per la prossima gara.

Babacar, attaccante US Lecce

Qualche interrogativo per Liverani ma ancora mancano tanti giorni; la linea difensiva, al netto di eventuali problemi, oltre a Gabriel tra i pali, sembra già scritta con Benzar, Lucioni, Rossettini e Calderoni, e a centrocampo dovrebbero agire Petriccione, Tachtsidis e uno tra Majer e Shakhov con Mancosu che dovrebbe rientrare tra i titolari, in avanti giocherà dal primo minuto Babacar insieme a Falco? Oppure accanto ad uno tra Farias e Lapadula? Oppure si potrebbe cominciare con La Mantia e poi dare spazio al senegalese nel secondo tempo? Ipotesi che rincorrono la voglia di calcio giocato e di campionato oltre alla necessità di riempire le caselle punti in classifica e gol fatti perché entrambe piangono a quota zero. La batteria degli attaccanti è pronta nella sua totalità.

Sull’altra sponda, quella granata, Mazzarri ritrova i nazionali tra cui gli azzurri Izzo, Sirigu e Belotti e continua a lavorare al Filadelfia, sperando di battere anche il Lecce, dopo  Sassuolo e Atalanta nelle prime due giornate, per eguagliare il record del Torino del 1976 quando dopo 3 giornate si trovò in vetta alla classifica a punteggio pieno.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*