Babacar: “Sono qui per fare il salto di qualità”

El Kouma Babacar, 26 anni, attaccante del Lecce, insieme al presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani

LECCE – (di Tonio De Giorgi) Una settimana fa chiudeva il mercato e con l’ultimo treno destinazione Lecce è arrivato El Kouma Babacar. L’attaccante senegalese si è presentato con un gol nell’amichevole contro il Cosenza allo scadere del primo tempo. A presentarlo alla stampa, invece, è stato il presidente Saverio Sticchi Damiani. “La trattativa ha avuto tre step – ha detto il numero del club giallorosso -, alla fine abbiamo trovato l’accordo con il Sassuolo anche perché il calciatore voleva venire al Lecce”. A confermarlo è lo stesso attaccante arrivato allo stadio accompagnato da chi cura i suoi profili social. “Ho detto al mio procuratore che se non c’era la possibilità di andare all’estero avrei scelto Lecce”, le parole del nuovo attaccante giallorosso. “Quando io facevo parte del settore giovanile della  Fiorentina, Liverani giocava in prima squadra – racconta -, l’allenatore ha un un’idea di gioco che può fare solo bene al Lecce, tocca a noi giocatori interpretarle bene in campo”. Lecce potrebbe rappresentare la meta per la sua definitiva consacrazione. “Credo mi sia sempre mancata la continuità – spiega -, ho scelto Lecce per fare il salto di qualità”. In giallorosso ritrova alcuni calciatori conosciuti negli anni passati come Farias, DEll’Orco, Rispoli, Lo Faso. Secondo Cesare Prandelli, intervistato da La Gazzetta dello Sport, Babarcar si esprime meglio con un altro attaccante al suo fianco. “Questo lo deciderà l’allenatore, io posso giocare centrale, ma pure esterno sinistro”, aggiunge il centravanti che pensa alla sfida contro il Torino. “Sarà una partita importante per la squadra e per me stesso, non sarà facile, darò il massimo per la maglia”. Babacar ha scelto il numero 30. “C’è un motivo, ma non lo svelerò mai, è un segreto”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*