I numeri sono fatti: il Lecce chiude con 18662 abbonamenti. Strabiliante

Un momento della presentazione della campagna abbonamenti 2019-2020

LECCE (di M.C.) – L’Unione Sportiva Lecce si arrampica adagiandosi sui suoi tifosi, tocca il cielo con un dito e lo affonda nel record sguazzando nei numeri di una campagna abbonamenti strabiliante.
Sono quasi 19mila i tifosi che hanno dato fiducia a questo nuovo progetto e sbalzati via da casa dalla voglia di calcio, di Lecce, di serie A si sono abbonati. Per l’esattezza sono 18662 le sottoscrizioni che proiettano la società giallorossa tra le prime d’Italia; a comandare è la Curva Nord con 5.855, segue la Tribuna Est con 3.298, poi la Curva Sud con 2923, la Tribuna Centrale Superiore con 1993, i Distinti con 1972, la Centrale Inferiore con 1609, poi il settore famiglie, fiore all’occhiello di questo nuovo progetto che vedrà la presenza di tanti bambini under 14, 408 per l’esattezza, più 681 adulti ed infine le Poltronissime con 331 tessere.
L’obiettivo era battere il record della prima promozione in serie A, della stagione 1985-86, che era di 13589 abbonamenti, il risultato è incredibile e rafforza l’idea di un progetto di una società di amici, messa insieme e guidata egregiamente dal presidente Sticchi Damiani, in cui ognuno fa la sua parte, in cui ognuno contribuisce in modo incisivo con le proprie competenze e tutti insieme, con passione, hanno riportato il Lecce nel calcio che conta.
Il senso di appartenenza al territorio che hanno trasmesso è molto importante e tra qualche mese saranno regalate agli abbonati le maglie giallorosse appositamente create, e se un giorno le indossassero tutti insieme, ve lo immaginate un Via del Mare con circa 19mila maglie giallorosse? Non sarebbe solo un colpo d’occhio eccezionale ma diventerebbero ali messe al cuore, un cuore capace di volare oltre ogni ostacolo, il cuore della passione riaccesa, quella passione che era sopita. E già nella scorsa stagione con l’omaggio della felpa la società aveva trasmesso l’importanza dei valori identitari legati ai propri colori. Una politica che è continuata quest’anno con le maglie.
E dietro a tutto questo c’è l’uomo dei numeri di casa Lecce, c’è il vicepresidente Corrado Liguori, ideatore e autore di queste iniziative, di questo modo nuovo di approcciarsi con il marketing nel calcio e se a lui, che è un vulcano di idee, va un grande applauso, tutto il gruppo merita una standing ovation per quello che in pochi anni ha saputo realizzare.
E la società di Via Col. Costadura ringrazia i tifosi attraverso i suoi canali social: “Un risultato entusiasmante. – Scrivono – A tutti voi il ringraziamento più grande per aver creduto nel nostro progetto. Ci vediamo al Via del Mare, nella nostra casa. Forza Lecce”.
Adesso la parola passa al campo, a mister Liverani, ai calciatori che dovranno lottare consapevoli di avere alle spalle una società di alto livello che merita di rimanere in serie A.
Si accendano le luci, si alzi il sipario… buone emozioni giallorosse a tutti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*