Condotta anti sindacale? Il giudice supera l’eccezione del Comune di Nardò

NARDO’-Nell’udienza che si è tenuta nel Tribunale di Lecce – sezione Lavoro, – il Giudice, dottoressa Luisa Santo, ha ritenuto di poter superare l’eccezione del Comune di Nardò di non attualità e non tempestività della denuncia di condotta anti sindacale. La vicenda riguarda il comune di Nardò chiamato in causa per condotta anti sindacale in riferimento ai turni notturni riguardanti gli operatori di Polizia Locale in fascia 5-11. I sindacati Funzione Pubblica Cigil, Cisl Fp e Uil Federazione Poteri Locali hanno incaricato il legale Fernando Caracuta  per ricorrere contro il comune di Nardò, in persona del sindaco Pippi Mellone “ex articolo 28” dello statuto dei lavoratori.

“L’attività posta in essere dal comune di Nardò – ha commentato il legale dopo la sentenza –  è tesa ad impedire e limitare le libertà e l’attività sindacale delle organizzazioni sindacali ricorrenti e della RSU del comune di Nardò. In ogni caso, il Giudice ha invitato le parti ad un bonario componimento della lite ed ha rinviato all’udienza dell’11 Settembre 2019 per la verifica di quanto innanzi, disponendo, nel contempo la comparizione personale delle parti” .

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*