Ancora incendi: fiamme nella pineta di Torre dell’Orso e a Riva degli Angeli

MELENDUGNO- Dopo le Orte a Otranto, incendio anche a Torre dell’Orso, marina di Melendugno, dove le fiamme hanno interessato una porzione della pineta, in prossimità di un parcheggio usato spesso da camperisti. Il rogo è divampato ieri sera, intorno alle 22.30, probabilmente innescato da residui incandescenti di fuochi d’artificio caduti lì, nella parte interna dell’area pinetata. L’area interessata è fortunatamente limitata, come fa sapere Piero Marra, presidente del Consiglio comunale di Melendugno, “anche grazie alle telefonate giunte dai camperisti che erano in loco. I vigili sono tornati sul posto anche questa mattina, l’incendio è stato circoscritto a 20mq. Non vi è pericolo di riaccensione”.

Sulla costa ionica, ieri pomeriggio, poi, sono andati in fumo ulteriori 23 ettari di macchia a Serra degli Angeli, a Porto Cesareo, lungo la provinciale  Torre Lapillo-Torre Colimena. Qui è stato necessario anche l’intervento di due fire boss e il rogo è stato spento in tarda serata. Sarebbe di chiara natura dolosa, essendo stati trovati circa quattro punti di innesco, da cui si sono propagate le lingue di fuoco che hanno divorato macchia, canneto, un oliveto e una porzione di pineta.

Mattinata di paura anche a Torre Chianca, dove si sono registrati diversi incendi in contemporanea nelle campagne. Il più importante quello che si è sviluppato in direzione Montegrappa, tanto da causare disagi agli automobilisti in transito sulla provinciale. Caschi rossi impegnati, inoltre, su più fronti in tutta la provincia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*