Alcol, patenti ritirate e risse. Il bilancio della notte di Ferragosto

LECCE-La notte tra il 14 e il 15 agosto è una tra le più “calde dell’estate” sul fronte delle emergenze. C’è la tradizionale attesa dell’alba in spiaggia, le discoteche e i locali sono presi d’assalto e, sulle strade, bollino nero da traffico intenso. Dopo quella di S. Lorenzo anche la scorsa notte c’è stato un boom di inteventi da parte del 118. Sono state 140 le missioni di soccorso in tutta la provincia di Lecce. Fortunatamente non si sono registrati gravi incidenti, mentre continuano ad essere tanti gli abusi di alcol, anche tra i ragazzi. Circa 30 quelli per i quali è stato necessario l’intervento di un’ambulanza, per perdite di conoscenza e altre gravi conseguenze di una notte alcolica. La maggior parte si sono verificati nella zona di Gallipoli.

Alle 4 del mattino polizia e carabinieri sono intervenuti per sedare una lite violenta tra due migranti, uno dei quali, un 34enne senegalese, armato di una bottiglia di vetro rotta, aveva ferito un suo connazionale. Entrambi sono stati portati in ospedale. Per il 34enne, trovato con della droga, è scattato l’arresto.

Ed è in questa zona che si sono concentrati i controlli con l’ etilometro da parte delle pattuglie della polizia stradale. Sono 181 i conducenti sottoposti al test di screening con precursori che valutano la presenza di alcool nell’aria espirata. Il risultato è stato di 14 conducenti risultati positivi agli accertamenti alcolemici ai quali è stata ritirata la patente di guida ai fini della sospensione. Tre di questi erano neopatentati, con un tasso molto vicino allo 0,50 g/l. Altri due sono risultati positivi all’uso di cocaina.

Complessivamente, anche per infrazioni di altro tipo, sono stati decurtati 180 punti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*