Il mare restituisce una tibia. Il medico legale conferma: resti umani

SAN CATALDO- Il mare di San Cataldo ha restituito una tibia, l’osso della gamba appartenente probabilmente ad una persona.

È stato ritrovato da un ragazzo che stava nuotando nello specchio d’acqua antistante Lido Verde, intorno alle 14.30. Il giovane lo ha riportato a riva ed è stata allertata la Guardia Costiera.

Sul posto sono arrivati i militari dell’ufficio locale marittimo di San Cataldo, che hanno poi consegnato l’osso all’ospedale Vito Fazzi per farlo esaminare dal medico legale, il quale ha confermato che si tratta di resti umani e che l’osso è stato in acqua sicuramente per molto tempo. Allertato il magistrato di turno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*