Un black out lungo una notte: la rabbia di Porto Cesareo

PORTO CESAREO – Alle 3,00 di notte si era già registrato il terzo black out. Ed è andata avanti così fino al mattino.

Porto Cesareo è rimasta senza corrente elettrica per ore, creando tantissimi disagi a residenti, turisti e attività commerciali. “Antifurti vari che suonano di notte, finestre aperte per far circolare l’aria, con l’odore di gas di scarico che entra nelle abitazioni” scrive qualcuno in uno dei tanti post “arrabbiati” pubblicati. “La rete 4g quasi non esiste. Il terzo mondo costa meno ed è meno inquinato” dicono sulla pagina FaceBook “Disservizi e Servizi Porto Cesareo” e “Pensiamo poi a tutti quelli che hanno apparecchi salvavita in casa, anche solo una macchina per le apnee notturne o per l’ossigeno”.

Enel ha poi segnalato che il disservizio sarebbe rientrato alle 7,30 del mattino, ma in alcune zone ci è voluto più tempo. Pare che siano state colpite dal black out circa 3.400 utenze. E c’è chi pensa a una vlass action contro la compagnia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*