Paura a Nardò, 53enne imbraccia un fucile e spara sul terrazzo. Arrestato

NARDO’-Ha imbracciato un fucile da caccia e, in preda all’ira, ha fatto fuoco mentre si trovava sul terrazzo di casa dopo una lite con la compagna. L’episodio, che ha fatto vivere momenti di paura ai residenti nella zona di via Niccolò Tommaseo, è accaduto sabato sera a Nardò. Un gesto che poteva avere gravissime conseguenze. L’uomo infatti, Antonio Bizzarro, del posto, ha premuto il grilletto ed ha esploso dei colpi uditi chiaramente da tutto il vicinato. Sono stati proprio i residenti ad allertare il 113. Le pattuglie del commissariato di Nardò sono intervenute e, dopo averlo disarmato, lo hanno arrestato per detenzione illegale di arma da fuoco e spari in luogo pubblico. Sul posto sono stati recuperati tre bossoli sul terrazzo ed un secondo fucile è stato trovato in macchina. Le due armi appartenevano ad un uomo deceduto il 28 luglio scorso durante un volo dal Belgio a Nardò. Bizzarro, suo uomo di fiducia,  aveva le chiavi della sua abitazione che custodiva durante la sua assenza e probabilmente li ha prelevati da lì dopo il decesso. Facevano parte di una collezione di 15 fucili e gli agenti li stavano cercando proprio perché mancavano all’appello. In casa aveva anche 110 cartucce.  Il 53enne si trova ora ai domiciliari.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*